lunedì 12 dicembre 2016

BUON NATALE E BUON ANNO, ANCHE CON UN NUOVO LIBRO



Con l'augurio di un buon Natale e felice Anno Nuovo, ringrazio tutti i mie lettori anche per quest'anno, vi invito a visitare il blog www.larazavatteri.blogspot.it
per scoprire un mio nuovo libro.
Sotto le feste potete richiedermi i libri, sono disponibili.
(Anche via mail a larazavatteri@gmail.com).

Grazie di cuore a tutti, Buon Natale e Buon 2017!

Lara Zavatteri


giovedì 24 novembre 2016

CURIOSITA' SU RESET E GUARDANDO LE STELLE



Per coloro che hanno letto uno o entrambi i libri, ecco alcune curiosità:

Giuseppe de “Reset”, uno dei figli di Romedio nato a Monte San Savino (Arezzo), tornò molti anni dopo a visitare la cittadina. Visse tutta la sua vita a Mezzana in valle di Sole (Trentino) senza però mai dimenticare il borgo dove per ben 11 anni si erano trasferiti i genitori. Ci tornò da adulto con la figlia, riconoscendo alcuni luoghi della sua infanzia. Nel 2012 ci sono andata anch'io, sulle tracce del mio passato. Per me non è stato un ritorno, essendo che non ci ho mai vissuto, ma è stato comunque emozionante pensare che in quel luogo erano vissuti i miei antenati e anche il mio bisnonno Giovanni, fratello di Giuseppe.

Matilde, sempre in Reset, per l'epoca visse molto, diventando una novantenne. Per questo venivano paragonati a lei persone molto anziane “vecchio come la Matilde...”

L'influenza, quella che oggi curiamo con una semplice aspirina, portò via due figlie a Giovanni Ravelli e Violante Pangrazzi, i miei bisnonni. Erano sepolte intorno alla cappella della chiesa, dove un tempo, sul muro, venivano attaccate le croci con i nomi dei bambini. Oggi tutto è stato tolto, ma ancora negli anni Ottanta (me lo ricordo io) c'erano.

Pur parlando poco della guerra (la prima) Pietro raccontò sempre di essere stato l'attendente di un ufficiale ungherese.

Per quanto riguarda Guardando le stelle, a Mezzana rimasero, dei figli di Pietro e Lucia, Giovanni, nato nel 1915 e Angelina nel 1925, mentre Quirina si sposò a Trento e Dorotea (Tea) a Milano. Giovanni mantenne la stalla del padre praticamente fino alla pensione e lui e Raffaella festeggiarono 55 anni di matrimonio nel 1997.

Ancora oggi, anche se un po' l'usanza sta sparendo, per identificare una famiglia o una persona di una famiglia si cita “di chi si è”, cioè in questo caso “del Giovanni Luzina”, dove Luzina era detta la madre Lucia.

Piccole curiosità per chi ha letto i libri, per chi non lo avesse fatto potete richiederli a me scrivendo a larazavatteri@gmail.com oppure li trovate su Ibs e negozi online di libri o Guardando le stelle su www.youcanprint.it.


lunedì 19 settembre 2016

PROGETTI ANCHE GRAZIE A RESET E GUARDANDO LE STELLE




Grazie a tutti coloro che hanno acquistato anche Reset e il seguito Guardando le stelle, il progetto di aiuto per il Canile di Naturno ha fruttato 130 euro già donati mentre io e Mirko Rizzi, co-autore con me del libro Risparmia subito! tutto dedicato al risparmio, abbiamo acquistato 7 casette per gli uccelli, 5 già posizionate in valle di Sole (Trentino). Basta acquistare un libro richiedendomelo a larazavatteri@gmail.com o su Ibs e accantonerò 1 euro per una nuova casetta.

Grazie   a tutti coloro che hanno partecipato  e che lo faranno in futuro!

Lara Zavatteri

mercoledì 13 gennaio 2016

LA CASA DEI GIUMEI-MEZZANA VAL DI SOLE, TRENTINO


Questa è la casa e il ponte coperto in legno della famiglia dei "Giumei" (Gemelli) di Mezzana. Sono i protagonisti del libro "Reset" per la prima parte e tornano anche in "Guardando le stelle" che ne è la continuazione.

Si racconta l'emigrazione dal paese nella prima parte di Reset con l'arrivo a Monte San Savino in Toscana e il successivo ritorno, intrecciando la storia a quella delle famiglie Pangrazzi e Pedergnana. Il libro si conclude nel 1919 mentre Guardando le Stelle inizia 20 anni dopo.

Protagonisti Giovanni Pedergnana e Raffaella Ravelli (dei Giumei), i miei nonni, sullo sfondo del paese di Mezzana in val di Sole durante la seconda guerra mondiale.

Guardando le stelle potete trovarlo su www.youcanprint.it inserendo il titolo o lara zavatteri, entrambi i libri rivolgendovi a me a larazavatteri@gmail.com (spedisco ovunque) e se passate a Mezzana mi trovate in via 4 novembre.